SOCIETÀ

Mad for Science for Teachers: al via il nostro nuovo progetto

La passione per la scienza contagia non più solo gli studenti delle scuole italiane ma anche i loro insegnanti. Prende il via oggi, infatti, il nuovo progetto della Fondazione DiaSorin, dedicato agli insegnanti di scienze delle scuole vincitrici del Concorso nazionale Mad for Science. 
Mad for Science for Teachers, questo è il nome del progetto, prevede diverse iniziative, che seguono tre principali direttrici, ritenute cruciali per aiutare i docenti a coinvolgere i propri alunni nell’esperienza scientifica: la sperimentazione in laboratorio, l’aggiornamento sulle frontiere della scienza e l’acquisizione di nuovi metodi per rendere l’insegnamento della scienza più coinvolgente ed appassionante. 

Per stabilire queste tre aree strategiche di intervento, la Fondazione DiaSorin si è affidata a un comitato scientifico costituito da un team di esperti: docenti di scienze, professori universitari e esperti della formazione degli insegnanti. Mad for Science for Teachers prevede la realizzazione di momenti di approfondimento della scienza tramite webinar tenuti da prestigiosi scienziati italiani per essere sempre aggiornati sulle recenti acquisizioni della scienza. Si parlerà di temi come la genomica e la post-genomica, l’utilizzo delle piattaforme informatiche e le tecnologie capaci di modificare il DNA durante incontri a tu per tu con gli scienziati che si occupano di queste ricerche di frontiera. 

Per far appassionare i propri studenti alla scienza, non basta essere aggiornati ma occorre anche imparare ad usare metodologie di insegnamento coinvolgenti e inclusive, che mettono al centro lo studente e lo rendono protagonista del processo di apprendimento. Ecco perché tra le iniziative previste da Mad for Science for Teachers ci saranno anche workshop mirati a trasmettere le basi dell’apprendimento orientato per problemi (il cosidetto problem-based learning): una metodologia molto utilizzata a livello universitario e che, partendo da casi reali di studio, consente ai partecipanti di costruire insieme nuova conoscenza.  

In un progetto così articolato non può mancare la componente laboratoriale: è nel laboratorio scolastico che gli studenti incontrano per la prima volta la scienza, sperimentando in un processo di prova e tentativi che è alla base del metodo scientifico. Mad for Science for Teachers consentirà agli insegnanti vincitori del concorso (e ai propri colleghi di scienze) di seguire corsi teorico-pratici per “mettere le mani sulla scienza” e arricchire le proprie competenze laboratoriali.

Se vuoi approfondire i contenuti del progetto, consulta la sezione dedicata sul nostro sito e scopri come essere un insegnante Mad for Science! 

Potrebbe interessarti anche